salta al contenuto

Come partecipare

LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie.

Non occorre l'assistenza di un legale o altro professionista.

Ogni immobile è stimato da un perito del Tribunale. Oltre il prezzo si pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro).

La vendita non è gravata da oneri notarili o di mediazione.

La proprietà è trasferita dal giudice con decreto emesso successivamente al pagamento del saldo-prezzo.

La trascrizione nei registri immobiliari è a cura del Tribunale.

Di tutte le ipoteche e i pignoramenti, se esistenti, è ordinata la cancellazione. Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catastale sono interamente a carico della procedura. Per gli immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile alla procedura il giudice, con lo stesso decreto che trasferisce la proprietà dell'immobile, ordina l'immediata liberazione.

L'ordine di sfratto è immediatamente esecutivo e l'esecuzione non è soggetta a proroghe o a graduazioni.

TERMINE DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA: Il giorno non festivo precedente l'incanto, ad eccezione del sabato.

Sulla domanda di partecipazione bisogna apporre una marca da bollo da Euro 16,00